Choose Your Layout Style

6 Predefined Color Schemes

Quando gli scarpini erano neri

Quando gli scarpini erano neri (25)

Martedì, 21 Aprile 2020 19:32

Com'eravamo

Written by

Sono dispiaciuto di non essere li con voi e condividere di persona questa nuova avventura.

Il torneo cappuccini non è proprio esperienza nuova per me.

Ho avuto la fortuna di partecipare e di vincere questo storico torneo. Mi sono aggiudicato le ultime edizioni insieme a mio fratello Tonino "Trezeguet" . Proprio grazie al torneo ho avuto il piacere di conoscere, affrontare e sconfiggere il nostro stesso presidente Paolo Polacco.

una foto dall'alto del campo dei Cappuccini

E' grazie al "Cappuccini"che ho avuto la fortuna di conoscere tante persone che poi sono diventate miei amici.

Con alcuni ho condiviso esperienze fantastiche anche extracalcistiche. Purtroppo, alcuni di loro sono andati via
troppo presto, basti pensare al povero Peppe morto quest'estate per un incidente sul lavoro.

Questo torneo ha un non so che di diverso. Al Cappuccini si sono sempre alternati e ben amalgamati gruppi di giovani con persone adulte, addirittura squadre con persone over 40...Vi garantisco che entrare a far parte di una squadra di over è stata, per chi come me ne ha avuto la possibilità, un arricchimento non solo in termini sportivi ma anche umani. I partecipanti "storici" sono portatori sani di alcuni valori che solo chi ha fatto questo torneo può capire.

E' un torneo diverso, frutto di un calcio ormai lontano dalle logiche moderne. E' il calcio che piace a noi di Sogno Cavese, un calcio dove le randellate non si contano, perchè parte del gioco, ma dove l'unica cosa che invece conta più di tutto è il rispetto per lo sport stesso. Ovviamente nemmeno qui mancheranno litigi e discussioni sia chiaro. Magari qualcuno potrebbe dire che è il torneo meno competitivo della valle, beh forse è vero...ma certamente è stato quello che mi ha fatto crescere di più...

Si è disputata al Daniele Bisogno di San Martino la supercoppa del torneo "Quando gli scarpini erano neri" tra la squadra vincitrice della regular season ovvero la compagine di Domenica Sprint e il team dei Da Padre in Figlio aggiudicatosi la Coppa Cappuccini. Al termine di una gara intensa ed a tratti spigolosa ci sono voluti i tempi supplementari per l'assegnazione del trofeo che è stato conquistato dai Da Padre in Figlio.

 

Martedì, 21 Aprile 2020 19:10

La Coppa Cappuccini ai Da Padre in Figlio

Written by

 

foto di gruppo per i vincitori

Al termine dei play off della stagione regolare, conclusasi con la vittoria di Domenica Sprint, sul gradino più alto del podio, sul quale idealmente meritano di prendere posto tutte le dodici compagini che hanno preso parte al campionato, finisce la squadra dei Da Padre in Figlio che, a conferma dello stato di grazia che la ha portata a disputare uno strepitoso finale di torneo e nonostante l'assenza del bomber Mario Santoriello, ha battuto il San Martinium che a sua volta termina al secondo posto confermando la stessa posizione ottenuta al termine della regular season.

Martedì, 21 Aprile 2020 18:28

Manca l'ultimo verdetto

Written by

le squadre finaliste

E’ tutto pronto ormai per il gran finale del “Quando gli scarpini erano neri”. Domani pomeriggio, in località Passiano di Cava de Tirreni, si svolgerà l’ultimo atto di questa splendida stagione di calcio amatoriale. Dopo la vittoria in campionato della Domenica Sprint, si assegna l’ultimo trofeo stagionale. Nel frattempo con un turno di anticipo c’è stato l’exploit della Bufera, che si è aggiudicata la coppa Aggregazione. Grande soddisfazione per la banda “Cortez”, che nel finale ha rivissuto i vecchi fasti e dopo un campionato in coda, ha messo le altre pretendenti alle spalle. Niente male.

Martedì, 21 Aprile 2020 18:26

Ed ora le fasi finali

Written by

la locandina del campionato Quando gli scarpini erano neri

Va in archivio il primo campionato “Quando gli scarpini erano neri”. Dopo un girone di ritorno entusiasmante ed una rimonta che sembrava impossibile fino a tre giornate dal termine, si aggiudica questa prima edizione la squadra di Massimo Apicella e dei ragazzi della “Flex packaging”, a stabilire senza dubbio che i campionati si vincono soprattutto quando si è uniti, quando si fa gruppo.

Martedì, 21 Aprile 2020 18:26

Un sabato emotivamente "sprint"

Written by

Raccontare la giornata odierna sarà difficile e lo sarà perché condensare in poche righe le emozioni vissute sui vari campi della valle metelliana, dove si è giocato il nostro campionato, è impresa improba.

Il minuto di raccoglimento su tutti i campi 

Questa è stata una settimana che difficilmente dimenticheremo. Il dolore ha attraversato la nostra città facendola a fette, colpendo tutta la comunità cavese. Il minuto di raccoglimento disposto dall’organizzazione è stato cercato e voluto dalla totalità dei partecipanti, a dimostrazione che Cava de’ Tirreni, nonostante le gravi ed incolmabili divisioni degli ultimi anni di tutti gli strati sociali, nasconde in qualche angolo della propria anima quel senso di appartenenza non comune che l’ha contraddistinta nel passato, soprattutto nello sport, soprattutto nel calcio. Il nostro calcio.

Ma la vita continua, così come il nostro campionato.

Martedì, 21 Aprile 2020 18:25

Eroi per caso

Written by

un'immagine del laboratorio della Fenice

Guardare questo video ci ha emozionati.

Sarà il viaggio insieme, saranno gli occhi dei ragazzi, saranno le parole degli stessi.

Dice bene Gaetano: speciale "Fenice"!

I complimenti per il servizio e un sentito ringraziamento alla redazione di Salerno Tv.

Buona visione

 

Martedì, 21 Aprile 2020 18:23

SCarsenal ma non troppo

Written by

Ciao Giovanni Pagano, veniamo subito al dunque. Il campionato "Quando gli scarpini erano neri" sta stabilendo in forma quasi definitiva le gerarchie. Che bilancio facciamo di questa prima annata per quanto riguarda lo stesso?

Ciao a tutti dal team SCarsenal. Il bilancio non può che essere positivo, partite equilibrate, divertenti e con lo spirito giusto, un bel sito internet, più di un campo a disposizione, flessibilità negli orari. Certo c'è sempre da migliorare ma come primo anno il bilancio è più che positivo.

Ciao Giovanni Pagano, veniamo subito al dunque. Il campionato "Quando gli scarpini erano neri" sta stabilendo in forma quasi definitiva le gerarchie. Che bilancio facciamo di questa prima annata per quanto riguarda lo stesso?

Ciao a tutti dal team SCarsenal. Il bilancio non può che essere positivo, partite equilibrate, divertenti e con lo spirito giusto, un bel sito internet, più di un campo a disposizione, flessibilità negli orari. Certo c'è sempre da migliorare ma come primo anno il bilancio è più che positivo.
 
E dal vostro punto di vista?
 
Siamo partiti male perché nelle prime partite non eravamo al completo ed abbiamo affrontato subito le squadre più forti, ma poi abbiamo recuperato ed ora lottiamo per entrare nei playoff per il prestigioso trofeo Coppa Cappuccini.
I ragazzi ci stanno mettendo tutto l'impegno, si stanno divertendo e lo vedo perché mentre negli scorsi anni era un'impresa a volte riuscire ad "apparare" la squadra, quest'anno tranne che in un paio di occasioni ho avuto problemi di abbondanza.
Il team dello SCarsenal
 
Una curiosità che vogliamo chiedervi da tempo. Da cosa nasce il nome?
 
Il nome l'ho proposto io, pensavo ad un nome di una squadra famosa ma che fosse anche divertente perché questo è il bello del calcio, divertirsi anche con queste piccole cose. Qualche ricerca su internet e ad un certo punto mi è venuta l'ispirazione. Appena l'ho proposto agli altri ragazzi, è piaciuto subito ed è stato apprezzato anche al di fuori della squadra tanto che abbiamo anche qualche simpatizzante sugli spalti che ci segue.
 
E' giusta la vostra posizione di classifica?
 
Credo che tutta la classifica rispecchia fedelmente i valori espressi sul campo. Ora siamo al 5 posto e intendiamo restarci fino alla fine per poi divertirci con i playoff e sono sicuro che continuando a giocare così ci riusciremo. Certo, c'è il rammarico per non aver vinto delle partite che sulla carta si potevano vincere, ma devo ammettere che ci sono state anche partite come l'ultima contro 90° minuto dove era più giusto il pareggio ma siamo stati bravi e fortunati a portare i 3 punti a casa.
 
Non ci piace parlare dei singoli ma non possiamo non citare tuo fratello Francesco, in lotta sia per il titolo cannonieri sia come miglior giocatore. Te l'aspettavi?
 
Sta facendo un grande campionato, nessuno se lo aspettava all'inizio. Ma arrivati a questo punto, siamo il secondo attacco più prolifico del campionato e lui è in vetta alla classifica dei marcatori, proprio stamattina mi ha detto che ci crede e tenterà di vincere la coppa. Ma sa bene che viene prima la squadra, e la cosa importante è che si sta divertendo tantissimo.
 
Nel corso dell'anno vi siete rinforzati. Puntate alla coppa "Cappuccini"?
 
Qualche rinforzo è arrivato ed è stato importante. Non puntiamo a nessuna coppa, l'obiettivo è divertirsi cercando di fare un gol in più degli avversari. A volte ci facciamo prendere troppo dalla voglia di vincere, ma poi tutto rientra nella normalità.
 
Esperienza da ripetere per il prossimo anno?
 
La nostra presenza è più che sicura. Tutti noi ci stiamo divertendo e intendiamo farlo anche l'anno prossimo.
Martedì, 21 Aprile 2020 18:22

Esempio di fair play

Written by

gesto di fair play in Arabia Saudita

La seconda giornata di ritorno la ricorderemo senz'altro per il primo punto agguantato per i capelli dalla Bufera. Premiata nel finale la grinta del Cortez che da navigato condottiero aveva annusato il calo della Longobarda.

I Monte Castello continuano la marcia vittoriosa in testa alla classifica battendo un coriaceo SCarsenal, che gioca un'ottima gara dando vita ad un confronto molto bello e corretto.

Un'altra bella gara è stata San Martinium Virus con i primi che restano incollati a ridosso della vetta.

E incollata al duo di testa anche la Domenica Sprint che ha la meglio sui ragazzi del San Vito Cava 87.

Nell'anticipo del venerdì pareggio spumeggiante tra The Garage e 90° Minuto, con questi ultimi bravi a sfruttare il corposo recupero e rimontare ben due gol nei minuti finali.

La giornata si conclude con la netta vittoria dei Da Padre in Figlio nei confronti della Fenice per 8-3, ma come sempre il risultato punisce oltremodo la Fenice che addirittura aveva chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco.

Iniziamo la nuova settimana mostrandovi un video speciale. Purtroppo siamo ancora lontani dal portare nella nostra quotidianità momenti del genere....smonterebbero un pò tutto il carrozzone che ci propinano oggi.

Noi siamo dei sognatori e queste scene vorremmo iniziare a vederle almeno sui nostri campi: sarebbe già un gran risultato.

 

Martedì, 21 Aprile 2020 18:21

Gli auguri a tutti i partecipanti

Written by

Auguri a chi sogna da sempre un calcio autentico e puro, un calcio semplice che senza rinunciare al sano agonismo insegue la vittoria con lealtà e nel pieno rispetto degli avversari.

Sembrano frasi retoriche e scontate, eppure i valori di autenticità, di credibilità, di attendibilità, di trasparenza, di lealtà sportiva, del rispetto dei tifosi e della loro passione, valori che nel nostro sport più popolare non dovrebbero essere nemmeno minimamente messi in discussione, ancora una volta vengono minati e infangati dall'ennesimo scandalo di calcioscommesse venuto alla ribalta in questi giorni.
una foto del presidente di Sogno Cavese
Non è la prima volta e non sarà nemmeno l'ultima.
Oramai è un incubo, la nostra passione non può morire !
Quando finirà tutto questo?
Come potremmo arrestare questa escalation?
Chi potrebbe aiutarci a opporci a questa fine?

Pagina 1 di 2
Breaking News:

Cava United
Rubriche
Il Calcio è della Gente
Modulistica

Share This

Follow Us

K2 Calendar
« November 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30