Choose Your Layout Style

6 Predefined Color Schemes

il bomber ieri ha realizzato una tripletta a Gaiano

Ci sono delle partite in cui il campo diventa un’arena con ventidue gladiatori. Ci sono della partite in cui ogni contrasto diventa una questione di onore. Ci sono delle partite, che in un modo o nell’altro, entrano nella storia di una squadra. Esistono dei momenti durante l’arco di un campionato in cui nella situazione  più ostica che mai, ci si guardi tutti in faccia e sorridendo, carichi di adrenalina, si pensa: “Grazie fratelli, io sono tranquillo grazie a voi, prendiamoci questi 3 punti”. In sintesi, Gaiano - Cava United.

Semmai servivano conferme sull’affiatamento e sulla forza della squadra di Mister Sabbarese, ebbene sì, questa domenica ne abbiamo avuto la prova. Perché se sul piano tecnico i ragazzi dell’ottimo Emilio avevano già dimostrato di essere di un’altra categoria, forse serviva un’ennesima prova per superare l’esame di maturità in termini di squadra e di cattiveria. Il match di ieri 22 Febbraio a Gaiano emette il verdetto con voto: 10 e lode.

Passiamo subito al match. Squadra di casa che schiera il più classico dei 4-4-2. In porta Salvati, linea difensiva formata da Gioia, Ferrentino, Truda, De Martino; centrocampo con D’Auria e Landi sulla mediana, sugli esterni vanno Rinaldi e Scafuri, duo d’attacco composto dall’esperienza di D’Amore e l’estro di Della Monica. Sull’altro versante mister Sabbarese ritrova “Dinho” Coppola, nessuna variazione rispetto alle attese, solito 3-4-3 con Caso tra i pali, Toscano, Bisogno, Ascione D. a formare il trio difensivo, Coppola e Salsano sugli esterni, Carotenuto, Lambiase e Polacco in mediana a supportare il duo Mosca-Murolo.

Sugli spalti oltre ai tifosi ospiti carichi di grinta e passione, sono presenti numerosi supporters di casa. L’atmosfera che si respira è quella delle grandi occasioni, la tensione è alle stelle e il pubblico ospitante dimostra sin da subito la veridicità delle parole del mister Sabbarese alla vigilia: “Troveremo un inferno”. Signori e signore, this is football, e noi, ovviamente, lo amiamo anche (e soprattutto) per affrontare e vivere queste circostanze. Partita che diventa subito maschia, impossibile giocare palla a terra date le dimensioni molto ridotte del campo, per sbloccare la partita serve una grande giocata. Prima mezz’ora dominata dal gioco duro, Mosca, Coppola e Murolo assaggiano più di una volta i tacchetti avversari. Degne di nota un tiro dalla distanza di Carotenuto di poco a lato per lo United e due occasioni per la squadra di casa; al 15esimo minuto tiro dalla distanza di D’Amore che sibila il palo, al 22esimo incursione in aria di Della Monica e tiro ad incrociare che finisce sul palo. E proprio quando lo United sembra perdere la bussola, arriva un campanile in zona Mosca: Truda non è perfetto nell’intervento a liberare, stop del centravanti che fa rimbalzare una volta il pallone e poi di collo esterno, dai 25metri, BOOM, palla all’incrocio: 1 a 0. Gioia incontenibile, tifosi ospiti in delirio, unico a mantenere apparentemente la calma è Mister Sabbarese che predica calma e invita i propri giocatori a continuare a giocare. Parole sagge, la squadra non si disunisce e rischia poco e al 40esimo palla ancora all’indemoniato Mosca che spalle alla porta, si gira in un fazzoletto e di destro la scaglia nell’angolino, quattordicesimo centro per lui e importantissimo doppio vantaggio UNITED sul finire del primo tempo. Si va negli spogliatoi in un clima rovente e carico di tensione, il pubblico continua a caricare e spronare la squadra di casa, decisa ad entrare in campo più cattiva (sportivamente parlando, forse) di prima. Mister Sabbarese dà qualche indicazione ai suoi e in particolar modo sprona Salsano e Murolo affinché si sacrifichino, date le loro caratteristiche, al cospetto di una partita così maschia e poco giocata palla a terra.

Il secondo tempo inizia e la musica non cambia, la partita diventa via via sempre più dura. Salgono alla ribalta i difensori cavesi, Ascione D. su tutti e i tre mediani Polacco, Carotenuto e Lambiase i quali capiscono che è arrivato il momento di dover dare tutto.

Minuto 60, fase decisiva del match, Salsano va via sulla fascia e viene falciato da Truda, seconda ammonizone e partita che finisce con mezz’ora d’anticipo per lui. Inizia il festival dell’intervento in scivolata, nessuno si tira indietro, ma soprattutto nessuno si lamenta. Il pubblico aumenta la tensione, piovono minacce e insulti e….e??? OK, ci pensa ancora lui: azione di contropiede orchestrata da Salsano e Coppola, palla a Mosca che spalla a spalla guadagna 10 metri e di sinistro toglie le regnatele all’incrocio. 3 a 0, pubblico quasi ammutolito, partita chiusa. Entrano prima Milite e Laudato, fuori Lambiase, grande prova la sua alla prima da titolare, e Mosca, altra partita da 9 in pagella e vetta della classifica cannonieri per lui. Dentro anche Melchionda, Todisco e Di Martino per Salsano, Murolo e Toscano. Altri pochi calci e la partita finisce, la “doce” impazzisce. Grande prova di tutti, grande prova di sacrificio e umiltà. Grande partita, maschia e cruda, è vero, ma alla fine ricca di lealtà sportiva, quantomeno tra le due società sportive.

Gioia incontenibile per il Cava United, altra prova superata brillantemente. Finito il girone di andata, ormai la compagine metelliana è sempre più convinta dei propri mezzi; il carattere di mister Sabbarese , unitamente alle numerose esperienze sul campo e non fatte fino ad oggi, hanno portato in tutto l’ambiente  la consapevolezza di poter fare ancora meglio, perchè il gruppo c’è ed è deciso a remare verso un unico obiettivo. Spiegate le vele, il vento è a favore, è LA DOCE che soffia. AVANTI UNITED

 

Versione inglese a cura di Annamaria Pecoraro

 

Sunday 22nd February our team Cava United played against “Gaiano” with a result of 3-0 for “Cava United”. After a good start of the local team, the striker Mosca signed the first great goal at the 25’ and doupled at the 40’. During the second half “Gaiano” tried to recovered but the third goal arrived at the 60’ and the maker was still Mosca. The DOCE (our fun club) was very large, also with a tense atmosphere inside and outside the camp.

 

Breaking News:

Cava United
Rubriche
Il Calcio è della Gente
Modulistica

Share This

Follow Us

Donaci il 5*1000

banner main

Uno di Noi, Uno in più!