Monday, 15th 07 2019
22:02:07

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

  • Facebook Page: 526695580737775
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Lunedì, 11 Gennaio 2016 19:32

Angels Episcopio - Cava United impattano senza colpo ferire.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Riprende il campionato e termina con un pareggio la lunga pausa natalizia.

una fase di gioco del difficile match di Lavorate contro l'Angels Episcopio

Questi giorni festivi hanno visto il rientro in città di tanti emigranti, addirittura dalla lontana Los Angeles e pronto alla sua prima gara dopo due anni, c’è il gran debutto di Peppe “a’nfrmer”, il quale durante la gara si diletterà anche in spezzoni ultracomici di radiocronaca.

L’attesa è tanta e fortunatamente in questi giorni i tifosi dello United hanno avuto anche altri impegni, che hanno leggermente smorzato la trepidazione per l’importante partita di Lavorate contro l’Angels Episcopio.

Ospiti della tifoseria dello Spartak Lidense di Ostia, la “Doce” ha partecipato a un incontro nazionale tra tutte quelle squadre che stanno impegnandosi nel fare calcio dal basso. Si tratta di un movimento calcistico nella sua fase embrionale con alla sua radice tante realtà che, qualora sia possibile e qualora ci fosse una benché minima condizione, realizzano un calcio partecipato dalla base, con ideali puliti e con passione, indipendentemente dall'estrazione di provenienza, sia essa di radice politica, sociale, sportiva o calcistica che sia. Nell’ascoltare i ragazzi di Napoli e di Taranto, quelli di Roma, Bari, Firenze etc... siamo convinti che ci siano tante parole comuni che ci uniscono. Le diversità non vanno deposte, né nascoste, anzi. Esse possono rappresentare un patrimonio e il valore aggiunto di ciascuna realtà territoriale, ma non vanno ostentate. Occorre far funzionare i neuroni e questo si spera non siano solo le nostre considerazioni, ma le riflessioni finali dell'intera platea che ha partecipato alla riunione di martedì 5 gennaio a Roma. 

Fatto questo giusto preambolo sugli eventi d’inizio anno, veniamo alla prima partita ufficiale del 2016. Come sopra evidenziato si gioca in casa dell’Angels Episcopio, formazione che durante le festività ha badato a rinforzare la rosa con l’acquisto di tre importanti pedine per lo scacchiere di mister Molisse, al fine di puntare alla vittoria diretta del campionato.

Sul fronte Cava United numerose le assenze dovute a infortuni e malanni di stagione, ma comunque un’ottima rosa a disposizione di mister Senatore.

Queste le formazioni che sono schierate sul terreno di gioco del “Viscardi” di Sarno:

ANGELS EPISCOPIO: Pappacena, Bocchi, Fiore, Rega, Adiletta C.,(6st Gaudiello), Gigi, La Rocca(40st Fortes),Mancuso, Sabatino (38st Gaito), Parziale (42st Pellegrino), Esposito (30st Da Luz)
A disposizione: Adiletta G, Angelino Allenatore: Molisse Antonio.

CAVA UNITED : Ragone (38st Caso), Perfetto, Ascione D, Carotenuto, Altobello, Bisogno, Coppola, Polacco, Mosca, Ferrara (27st Senatore), Lambiase (33st Milite). A disposizione: Nasta, Sica, Di Martino, Ascione A. Allenatore : Senatore Pasquale.

ARBITRO: Robertiello di Salerno.

Da Cava una trentina di supporters che non faranno mancare per un solo minuto il proprio incitamento.

La partita in sé regala pochissime emozioni e sul tabellino annotiamo rarissime situazioni pericolose; le squadre pensano prima a non prenderle e poi eventualmente a cercare delle soluzioni di attacco, dividendosi la posta in palio anche come situazioni di gioco. La prima frazione è a tratti noiosa per chi vi assiste, mentre in campo non manca l’agonismo esasperato, con qualche colpo di troppo tra i protagonisti e un bravissimo Mancuso per i padroni di casa, cui non servirebbero certi comportamenti oltre le regole. Nella ripresa solito canovaccio con le squadre che si allungano, accusando un calo fisico evidente, e con un paio di recriminazioni per parte.

La prima vede protagonista la buona giacchetta nera che in occasione di un calcio piazzato in favore del Cava United fischia un fallo a Milite per una spinta inesistente, proprio mentre Ascione incornava perfettamente e mandava la palla in fondo al sacco; la seconda vede ergersi a protagonisti il nostro Altobello che ferma in maniera impeccabile l’attaccante arancione Parziale, il quale in un primo momento si era ben girato eludendo la sua marcatura e si avviava verso la porta metelliana.

Il pareggio è comunque il risultato giusto per quello che si è visto in campo, anzi "non visto", poiché lo United ci ha abituato a ben altre prestazioni, ma di questo bisogna dare anche merito ai coriacei avversari che hanno disputato una partita molto grintosa senza lasciare nulla al caso.

Ritorniamo a casa con un buon punto, sempre più consapevoli che sarà dura fino alla fine, ma lo sarà anche per i nostri avversari perché Cava United è dura a morire.

A inizio gara abbiamo ricordato in silenzio due dei più grandi tifosi della nostra città (Eduardo e Salvatore), mentre nel finale nel cielo di Sarno echeggiava il tifo della Doce lanciato direttamente dai ragazzi in campo. Bellissimo.

Letto 1974 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.