Friday, 22nd 09 2017
17:13:23

Abbiamo 64 visitatori e nessun utente online

  • Facebook Page: 526695580737775
  • Google+: u/0/100341328843922730230
  • Picasa: 110953083082960306505
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Il Calcio è della Gente! slogan dell'Associazione Sogno Cavese - Articoli filtrati per data: Agosto 2016

Con la testa già al mare, o alla montagna secondo i gusti personali riguardo le meritate vacanze da svolgere, era difficile e alquanto improbabile riuscire a organizzare un evento coinvolgente l’intera comunità Cava United.

E invece è successo. E’ successo che, caso più unico che raro, siano stati i protagonisti del campo, quelli che il sabato o la domenica scendono in campo con la nostra casacca addosso, a prendere l’iniziativa e realizzare la seconda edizione della festa conclusiva dell’anno sociale, svoltasi con un po’ di ritardo rispetto al previsto calendario degli eventi.

Un mini torneo di calcio a sei ha aperto il lungo pomeriggio del Dream Soccer della coppia Baldi/Lodato, location ospitale della manifestazione, che ha accolto le numerose persone che dalle diciassette fino a tarda sera hanno allietato con la loro presenza la festa del nostro Club; il torneo ha visto la partecipazione di sei squadre miste, composte dai ragazzi della prima squadra, della juniores under 17, dell’associazione Sogno Cavese, del San Vito Cava con questi ultimi vincitori della finale del torneo ai calci di rigore. Un torneo piacevolissimo dove tutti si sono divertiti (i volti sorridenti erano espressivi), e la goliardia l’ha fatta da padrona (resteranno memorabili le telecronache di Alfonso Senatore e Danilo Ascione).

Sogno Cavese non poteva far mancare il proprio contributo a questa festa e, per l’occasione, ha riportato alla luce la mostra fotografica del primo campionato amatoriale della valle metelliana; la mostra, che all’epoca vide il prezioso contributo di Antonio Landi in arte “Cortez”, è stata rivisitata e quasi completata dal presidente di Sogno Cavese Paolo Polacco, il quale è stato coadiuvato da alcuni associati che hanno dato lustro a una galleria di foto memorabili: la mostra riportata su pannelli espositivi ha ricordato i vari campionati ufficiali dei Cappuccini, ma c’è ancora un piccolo sforzo da fare per completarla in tutte le sue ventinove edizioni.

Ieri sera, quindi, l’occasione per tanti vecchi amici per ritrovarsi con le proprie famiglie e rivivere quei momenti così indimenticabili: “Hai visto qui c’era anche Antonio”, “si caspita è una vita che non lo vedo, dobbiamo assolutamente prendere contatto”. Siamo convinti che in molti di questi vecchi protagonisti del più bel movimento aggregativo di quegli anni, possa esser scattata la molla per rivedersi e trasferire ai più giovani quel periodo di autentica genuinità.

Alla conclusione del torneo poi l’apertura del buffet e la conclusione della serata tra cibo, birre e canti per lo United.

Ancora una volta:

GRAZIE RAGAZZI!

 

Di seguito il servizio realizzato per LaRedazione di Antonio Ioele

Pubblicato in Articoli Cava United