Wednesday, 19th 12 2018
08:45:40

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

  • Facebook Page: 526695580737775
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Il Calcio è della Gente! slogan dell'Associazione Sogno Cavese - Articoli filtrati per data: Dicembre 2017

esuktanza dopo il primo gol di Stella con lo United

E’ mancata la strenna di Natale per i supporters e l’ambiente metelliano, ovvero una importante vittoria esterna che avrebbe permesso l’aggancio alla zona playoff e una svolta decisiva al campionato. ma l’impegno profuso dai ragazzi in biancoblù e la bella giornata trascorsa, mitigano ogni rammarico.

Ma partiamo dall’inizio; l’accogliente stadio di Prepezzano, circondato dalle amene colline picentine e la bella giornata di sole, sono l’ambiente ideale per disputare una bella partita di calcio.

L’inizio di gara è decisamente di marca locale, gli ospiti soffrono l’assenza di titolari importanti quali Masullo, Senatore e Perfetto e subiscono le iniziative degli attaccanti giffonesi, in particolare dei due esterni.

Il meritato vantaggio locale si concretizza al decimo, grazie ad una punizione dal limite deviata in barriera, su cui nulla può fare il bravo Gianmarco Senatore.

La reazione metelliana non sembra avere il giusto piglio ed è la Prepezzanese a tenere ancora il pallino del gioco, ma inaspettato arriva il pareggio ospite grazie ad un bel lancio in profondità di Coiro, sfruttato con la consueta maestria da Amedeo Trezza; da manuale del calcio il suo controllo e la conclusione a rete.

Il pareggio spegne l’ardore iniziale degli ospiti, il Cava United ritrova determinazione e bel gioco e deve recriminare per una mancata concessione di un evidente calcio di rigore ai danni di Ferrara.

Nel finale di primo tempo è ancora la compagine cavese a sfiorare il vantaggio con una bella iniziativa di Lamberti e con un Amedeo Trezza sempre abile a creare apprensioni alla difesa locale.

La ripresa conferma i progressi dei metelliani ora padroni del gioco e al ventesimo si concretizza la rimonta, grazie ad una prodezza balistica dell’ottimo Stella su punizione da fuori area.

La Prepezzanese subisce il colpo, sembra alle corde ma “more solito” i ragazzi di mister Longino mancano il colpo del KO definitivo.

locali non riescono a imbastire manovre degne di nota e creare pericoli alla difesa cavese ,ma si sa nel calcio può succedere di tutto e a dieci minuti dalla fine la Prepezzanese trova il pareggio sfruttando un errore di disimpegno banale quanto fatale del subentrato Saggese.

Il pareggio gela il pubblico ospite e sembra smorzare ogni entusiasmo, ma il Cava United reagisce creando due ottime occasioni da rete con Lamberti e Mosca (ottimo il suo apporto), terminate fuori di un soffio a portiere battuto.

Il triplice fischio di un incerto direttore di gara sancisce l’ennesima occasione sprecata dai metelliani per portarsi in una posizione di classifica più consona al proprio valore e all’ottimo lavoro svolto dal suo staff tecnico.

La cronaca della partita e della giornata non si ferma qui oggi, erano previsti tempi supplementari in un “terreno di gioco” meno scomodo e meno faticoso, dove non ci sono avversari che ti contrastano, arbitri che non ti fischiano un rigore, ecc., ovvero un rustico e genuino locale che ha accolto il Cava United e relativi sostenitori per un pranzo all’insegna dell’allegria e del buon cibo.

I migliori in campo all’unanimità in questo scorcio di gara sono stati senza ombra di dubbio Apicella e Vitale, che hanno coinvolto tutti i presenti con performances danzanti e canore di ottima fattura e livello artistico culminato in un trenino degno delle più note sale da ballo nazionali.

Il finale tra fuochi d’artificio e gote rossicce per le abbondanti libagioni, hanno sancito la felicità per la genuina domenica trascorsa, condita da tre semplici ma fondamentali ingredienti: sport, amicizia e buon cibo.

BUON NATALE A TUTTI!!!!!!!!

Pubblicato in Articoli Cava United
Domenica, 10 Dicembre 2017 13:31

Ritorno alla vittoria

spalti ieri

Il Cava United, dopo cinque giornate di digiuno, riassapora il dolce gusto della vittoria ai danni di un volitivo G.S. MACCHIA, per la prima volta ospite del comunale di San Pietro.

I primi minuti di gioco subito rendono palese il divario tecnico tra le due compagini; il centrocampo biancoblu, con un Masullo finalmente in condizione, conquista una netta superiorità e riesce agevolmente a bloccare ogni tentativo di impostazione degli ospiti e a fornire ottimi spunti per il proprio trio d’attacco.

La supremazia territoriale dei locali è netta e al 18° giunge il meritato vantaggio: punizione conquistata da un ottimo Sica sulla tre quarti sfruttata con una buona sponda di Ferrara che libera il suo compagno di reparto Lamberti, lesto e preciso di  testa a trafiggere il portiere avversario.

Il vantaggio locale non modifica l’andamento della gara, il pallino del gioco è sempre in mano al Cava United che con buone trame di gioco e una difesa attenta smorza ogni tentativo di reazione degli ospiti.

In evidenza Giosuè Senatore, schierato a destra nel tridente d’attacco, sempre abile a creare situazioni di pericolo e un Lamberti sgusciante e motivato dal ritorno al gol dopo circa due mesi di astinenza.

La prima frazione di gioco si chiude senza sussulti da ambo le parti, la reazione del Macchia produce solo qualche velleitario tentativo da fuori area che non impensierisce l’attento Ragone, oggi al ritorno in formazione dopo una lunga assenza per un grave infortunio.

Gli applausi degli infreddoliti e bagnati supporters cavesi accompagnano il rientro negli spogliatoi dei loro beniamini e dei corretti  calciatori avversari.

La ripresa denota subito la volontà dei ragazzi di Mister Longino (il volume delle sue urla nell’intervallo oggi decisamente minore rispetto alle ultime gare) di chiudere la gara ed evitare brutte sorprese; il forcing è ancora più veemente e costringe il Macchia a chiudersi nella propria metà campo.

Gli ospiti cercano solo con lanci lunghi di mettere in condizione i loro esterni d’attacco (bravi) di creare qualche pericolo, ma i difensori biancoblu con il solito immenso Ascione e un ritrovato Bisogno fanno buona guardia.

Il raddoppio è nell’aria e si materializza a metà ripresa con un'azione personale di alta scuola di Giosuè Senatore, abile nel superare due avversari in velocità e con un preciso tiro dal limite a castigare per la seconda volta l’estremo difensore ospite.

Esultanza tra le lacrime del protagonista, che probabilmente lascerà il Cava United per approdare in una società gloriosa e di prestigio quale è il Grosseto: in bocca al lupo caro Giosuè ti vogliamo tutti bene.

Le battute finali fanno annotare un ottimo contropiede locale che libera Coiro, sempre abile ed intelligente ad inserirsi, ma ahimè impreciso nella conclusione  ed  un occasione per il gol della bandiera ospite sventata sulla linea  di porta dal solito Ascione.

Il triplice fischio di un attento direttore di gara sancisce la fine di una gara corretta  e libera la gioia di tutto l’ambiente del Cava United, l’impressione evidente è che il buon lavoro e la sagacia tattica di mister Longino stiano dando i frutti sperati.

Note positive la continuità delle marcature (quattro gol in due gare contro i due appena delle prima sei partite disputate), un  centrocampo solido, mix ottimale di polmoni e tecnica  che riesce a contrastare e impostare in maniera efficace e la solita granitica difesa (un solo gol subito su azione in otto gare).

Ho dimenticato qualcosa?.........certo la gioia e la passione vissuta sugli spalti tra risate, urla, brontolii, brindisi, caffè e giudizi tecnici spontanei talvolta esagerati……insomma l’essenza del tifo autentico e verace.

Ale CAVA UNITED!!!!!!!!!

Pubblicato in Articoli Cava United