Friday, 20th 04 2018
06:59:04

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online

  • Facebook Page: 526695580737775
  • Google+: u/0/100341328843922730230
  • Picasa: 110953083082960306505
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Venerdì, 02 Febbraio 2018 12:49

Lo stato dell'arte

di Maurizio Alfieri

Mi siedo davanti al personal computer. L’ennesima volta in questi anni tra Sogno Cavese e Cava United. Mail, racconti, compiti da svolgere. Fiumi di parole. Il pensiero, come un’ossessione, va sempre al rettangolo di gioco. Il girone di andata è terminato tra alti e bassi e la prima considerazione da fare è che questa squadra non ha espresso tutto quello che ha e potrebbe esprimere.

La domenica appena trascorsa, tra le curve mozzafiato della costiera amalfitana, ha probabilmente decretato la fine del “sogno” primo posto per il Cava United. Troppo la distanza dalle squadre battistrada Calcio Stella, Sporting Battipaglia e Cetara, con quest’ultima che ha vinto sui metelliani al termine di una gara molto bella e combattuta.

Peccato che il Cava United l’abbia combattuta bene solo per un tempo, il primo. Almeno cinque le palle gol fallite o ben difese dalla retroguardia locale durante i primi quarantacinque minuti di gioco, dove abbiamo concesso giusto un paio di occasioni al Cetara, i cui tiri verso la porta ospite hanno trovato il giovanissimo Pecoraro molto pronto e reattivo.

Al calar del primo tempo, mentre il sole faceva capolino sullo spicchio di curva dove si erano sistemati anche i tifosi cavesi al seguito, il Cava United aveva fatto capire che la classifica poteva essere bugiarda.

Una pia illusione peraltro subito smentita all’inizio della ripresa, con il Cetara a pigiare forte il piede sull’acceleratore e sfruttare il nostro primo errore difensivo per portarsi in vantaggio.

Il quarto d’ora successivo abbiamo rischiato di capitolare più volte, in bambola di un pugile consapevole dello sbandamento del proprio avversario; ancora una volta ci siamo difesi, con tenacia e fortuna e abbiamo risalito la china, sfiorando il meritato pareggio nel finale.

Quest’anno va così, e pur giocando bene tenendo testa alle migliori squadre del campionato, si è raccolto troppo poco.

C’è poco tempo per rimuginare sui numeri dell’andata, il derby alla prima di ritorno è alle porte e vogliamo augurarci che gli stimoli per migliorarsi siano ancora intatti.

Il fine settimana agro-dolce si è concluso, invece, con la straordinaria vittoria della juniores guidata da mister Pasquale Senatore. Il derby con il Centro Storico Salerno ha visto in campo una sola squadra, il Cava United, capace di annichilire i salernitani e riaprire i discorsi qualificazione, che con gli ultimi risultati si erano un po’ raffreddati.

La trasferta di Positano ci dirà molto sul futuro di questa squadra, vera sorpresa del campionato e bistrattata dal comitato regionale campano che ha deciso di non convocare nessuno dei nostri ragazzi nella rappresentativa regionale, seppur meritevoli visto il girone di andata disputato ad altissimo livello.

Da qui a fine stagione la società avrà il compito di decidere come impostare il futuro agonistico della propria realtà sportiva, già in ottica conquista dei playoff, obiettivo alla portata dei ragazzi di Longino e che premierebbe la passione dei tifosi United, i quali alla fine di ogni gara cantano sempre:

“In questo calcio che…meritiamo di più”

Pubblicato in Articoli Cava United
Mercoledì, 31 Gennaio 2018 13:03

Manita del Cava United al Centro Storico

di Raffaele Vitale

Lunedì 29 Gennaio, il campo di San Pietro di Cava de'Tirreni è stato il palcoscenico di un bel match tra le Juniores del Cava United e del Centro Storico Salerno. La formazione casalinga ha surclassato gli avversari con il risultato di 5 a 1, dominando tutta la gara.

La compagine metelliana, sostenuta sempre da un gran numero di tifosi, è scesa in campo con il seguente schieramento: Pecoraro, Santoriello M, Trezza S, Di Mauro, Vitale L, Santoriello A, Milito, Caso, Senatore, Trezza A, Adinolfi A.

A pochi minuti dal fischio d'inizio, lo United si è subito portato in vantaggio, con il solito Trezza A, che tuttavia nelle ultime gare non si è dimostrato brillante come prima. L'attaccante cavese è stato servito da Adinolfi A, e dopo aver superato il diretto avversario con uno stop a seguire, ha insaccato l'estremo difensore con un tiro forte e preciso.

Il raddoppio non si è fatto attendere e è stata realizzato da un ritrovato Caso, il quale ha eseguito una conclusione di rara difficoltà. Dal vertice dell'area di rigore ha fatto partire un tiro, che si è insaccato sotto l'incrocio del palo più lontano. Incolpevole il portiere, che è ha potuto soltanto guardare la traiettoria della sfera, senza intervenire.

I successivi gol sono stati realizzati da Senatore, che dopo oltre un mese di stop causa infortunio, è tornato titolare, ed è stato artefice di una bellissima prestazione. Si è dimostrato attaccante con il fiuto del gol, perché ha segnato la prima rete approfittando di una serie di rimpalli, calciando in porta in modo preciso ed angolato.

Dopo il 3 a 0, il Centro Storico ha preso un po' di coraggio e ha realizzato un bel gol. L'azione è partita dalla fascia sinistra, e poi un rapido cambio di gioco ha smarcato l'esterno che ad tu per tu con Pecoraro, ha avuto vita facile, ed ha accorciato le distanze.

Subito dopo, Senatore ha cercato la doppietta personale, ma è stato molto sfortunato, perché il suo tiro a volo, di ottima fattura, non ha centrato lo specchio della porta. Peccato!!
La rete del poker, invece, è stata realizzata con la collaborazione di Vitale L, che ha servito un ottimo traversone. Senatore, dopo aver controllato la sfera, ha dribblato un avversario con una finta e a due passi dall'estremo difensore, ha segnato con un tocco morbido.

La prima frazione di gioco è terminata, quindi, con il risultato di 4 a 1 in favore della squadra di mister Senatore. Nella ripresa la storia sostanzialmente non è cambiata, ma a causa della stanchezza da entrambe le parti, questa parte dell'incontro è stata meno entusiasmante.

Clamorose due occasioni per lo United per aumentare il vantaggio, ma sono state incredibilmente sprecate,  prima da Trezza A, la cui conclusione è stata allontanata da un difensore sulla linea, e poi da Adinolfi A, che ha sparato alto da buona posizione.

L'ultimo gol del match è stato un vero capolavoro. Questa rete è stata segnata da Adinolfi A, che ha realizzato una vera e propria magia. Adinolfi A, conosciuto meglio come Adigol, ha superato due avversari con un'ottima veronica, poi ha continuato la sua progressione in velocità, per poi mettere la palla in fondo al sacco. Cosa c'è da dire, squadra allegra, Dio l'aiuta!

Forza United.....

                                                                                                           

Pubblicato in Articoli Cava United
Esultanza dopo il gol rimonta contro l'Ogliarese
Vittoria al cardiopalma per la Juniores
Si è conclusa con il risultato di 3 a 1 la sfida tra le compagini juniores di Cava United e Ogliarese. Questa gara ha dato il via al nuovo campionato juniores regionale, che vede uno United rinnovato da nuovi innesti e con uno staff completamente nuovo. Ora alla guida della squadra vi è il mister Pasquale Senatore e i suoi due collaboratori Luca Caputo e Raffaele Adinolfi.
Lo United è sceso in campo con la seguente formazione: Pecoraro, De Sio, Virno, Santoriello, Baldi, Milione, Trezza S., Caso, Senatore, Trezza A., Adinolfi F.
Da evidenziare la massiccia presenza di supporter cavesi, che con cori, striscioni e fumogeni si sono dimostrati il dodicesimo uomo in campo.
La squadra ospite ha iniziato la gara in modo molto agguerrito e caparbio, mettendo in difficoltà gli avversari in due occasioni, con un tocco morbido finito di poco al lato e in un secondo caso, con un tiro potente che si è infranto sui guantoni dell'estremo difensore Pecoraro.
Dopo pochi minuti, però, il Cava United ha iniziato a prendere possesso dell'incontro, impensierendo non poche volte la squadra salernitana.
Il più pericoloso è stato l'attaccante Trezza A., che ha sfiorato il gol per ben tre volte. In particolare, il portiere ogliarese ha prima deviato in corner un suo calcio di punizione da posizione defilata. Successivamente è stato eccezionale ad opporsi alla conclusione angolata dello stesso. Infine il numero 9 bianco-blu ha graziato la formazione ospite non inquadrando lo specchio con un superbo pallonetto, che ha lasciato tutti a bocca, effettuato dopo aver recuperato palla sullo sfortunato rinvio del portiere avversario.
Nella prima frazione di gioco hanno sfiorato il vantaggio anche i due centrocampisti Caso, riconferma della scorsa stagione e Milione, nuovo innesto. Il primo ha calciato al lato da posizione defilata ed il secondo, invece, ha tentato l'Euro gol dalla distanza, calciando di contro balzo e sfiorando la traversa.
Il secondo tempo si è aperto sempre con la supremazia casalinga. Degno di nota è il doppio tentativo di Caso, che stavolta ha prima calciato al lato e poi tra le braccia del portiere avversario. La gara è proseguita a ritmo elevato e dopo circa 20 minuti dall'intervallo, purtroppo, è l'Ogliarese a passare in vantaggio. Gli attaccanti sono stati più lesti ad avventarsi sulla respinta di Pecoraro sulla prima conclusione avversaria e la palla si e’ insaccata.
Questo gol è stato come una doccia fredda per lo United, un fulmine a ciel sereno. E' stato proprio questo il fattore che ha cambiato il match. I calciatori della formazione casalinga hanno acquistato tenacia e determinazione ed il pareggio non si è lasciato attendere.
Il solito Senatore si è procurato una punizione davvero invitante al limite dell'area di rigore avversaria, con la conseguente espulsione del difensore avversario. A trasformare il calcio piazzato è stato Trezza S., che ha il piede caldo sui calci da fermo. La palla, sul secondo palo, ha colto di sorpresa l'estremo difensore. A questo punto sono state importantissime le sostituzioni effettuate da mister Senatore. Infatti la rete del vantaggio ha visto protagonisti proprio due calciatori subentrati: Pisapia, che fa effettuato uno splendido cross dalla destra e Adinolfi A., conosciuto meglio come Adigol, che ha insaccato di testa.
Infine, si è aggiunto alla lista dei marcatori Trezza A., che ha insaccato senza difficoltà su assist di Adinolfi A., infliggendo il colpo del K.O ad una difesa ormai disarmata.
Ottima vittoria, molto emozionante anche se sofferta. Commovente il saluto finale sotto la “Doce”. Il campionato è iniziato nel migliore dei modi. Bisogna ripartire da questo incontro, dalle cose buone e dagli errori commessi, per poter migliorare e crescere sempre di più.
 
Alè United...
 
di Raffaele Vitale
Pubblicato in Articoli Cava United