Monday, 19th 02 2018
03:08:36

Abbiamo 78 visitatori e nessun utente online

Header
  • Facebook Page: 526695580737775
  • Google+: u/0/100341328843922730230
  • Picasa: 110953083082960306505
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Stampa
Email
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

 

 

La settima edizione di Scalciando Insieme

 

Dal 1 al 5 luglio si è svolta a Cava de’ Tirreni la settima edizione di “Scalciando….Insieme”, il torneo ideato dalla Cooperativa Sociale Onlus La Fenice e realizzato dalla stessa cooperativa con la collaborazione dell’associazione di promozione sociale Sogno Cavese e dell’associazione sportiva dilettantistica Rinascita Cava 2000.

Abbiamo già raccontato con dovizia di particolari il tipo di torneo e gli obiettivi che si prefigge un evento del genere, che ormai è iniziativa consolidata da queste parti.

Un’iniziativa che meriterebbe ben altra comunicazione, un’iniziativa che dovrebbe sensibilizzare tutta la comunità cittadina e che meriterebbe l’attenzione delle istituzioni che si ringraziano a prescindere per l’utilizzo della struttura comunale. Forse, però, il clima di cordialità che si respira in queste occasioni verrebbe meno e questo non ci piacerebbe.

A noi piace, invece, immortalare nei nostri cuori i sorrisi dei ragazzi, lo spirito con cui affrontano il gesto sportivo. E ancora una volta è il calcio il palcoscenico dell’inclusione sociale in cui tanto crediamo e che ancora una volta “Scalciando…Insieme” riesce a realizzare.

Dopo la cosiddetta fase a gironi, chiamiamola così ma in questo torneo è veramente superfluo parlare di gironi e vincitori e lo faremo solo per dovere di cronaca, ci siamo ritrovati nuovamente al “Desiderio” di Pregiato. E quale migliore scelta poteva essere fatta, anche perché tutte le iniziative hanno sempre un po’ di “Pupainiello” nel proprio DNA.

Le fasi finali sono state caratterizzate, nella prima parte, dalle sfide goliardiche tra il centro Villa Alba, UOSM Nocera e Villaggio di Esteban, che hanno dato vita a momenti di vero show in mezzo al campo. Nel frattempo Pasquale Senatore, presidente della cooperativa La Fenice,  ne ha approfittato per organizzare la prossima stagione “sportiva” della Fenice; infatti a settembre ci sarà da partecipare alla manifestazione nazionale Matti per il Calcio a Montalto di Castro e poi ad ottobre la seconda edizione del campionato “Quando gli scarpini erano neri”. E da buon “patron” ha fatto ottimi acquisti per la prossima stagione. La gara finale tra La Fenice e l’UOSM di Posillipo, che a tratti ha regalato sprazzi di bel calcio e strappato applausi ai presenti, è terminata con il risultato di 2-2, un risultato che ha decretato la vittoria ex-aequo per entrambi le formazioni e doccia refrigerante per tutti.momento di condivisione culinario

il momento della premiazionePrima dell’apertura delle danze “culinarie” e dell’ulteriore momento di condivisione si è proceduto alla premiazione delle squadre. L’organizzatore del torneo ha ringraziato con parole toccanti e sentite i presenti, tutti indistintamente, ed ognuno al ritiro della coppa ha ricambiato la cortesia.

 

C’è la consapevolezza del buon lavoro fatto in questi anni, fatto di rapporti di lavoro che spesso sono sfociati in stima ed amicizia; attualmente questo permette alla Fenice di raccogliere ciò che ha seminato in questo tempo ed ecco che questi operatori si fanno in quattro pur di portare i loro ragazzi a giocare questo torneo. E le difficoltà non sono poche fidatevi.

Ci congediamo da questa ennesima esperienza con le immagini dei momenti trascorsi insieme. Le foto, come sempre, valgono più di mille parole. Di seguito i link ai due album dedicati all’evento:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.695212120552786.1073741875.526695580737775&type=1

https://www.facebook.com/roberto.dipeso/media_set?set=a.656252314465992&type=1

Share