Sunday, 27th 05 2018
15:56:33

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online

Header
  • Facebook Page: 526695580737775
  • Twitter: ilcalciolagente
  • YouTube: IlCalcioedellaGente
Sei qui:
Martedì, 19 Dicembre 2017 21:06

Racconti domenicali di fine anno: il pareggio di Prepezzano.

Vota questo articolo
(1 Vota)

esuktanza dopo il primo gol di Stella con lo United

E’ mancata la strenna di Natale per i supporters e l’ambiente metelliano, ovvero una importante vittoria esterna che avrebbe permesso l’aggancio alla zona playoff e una svolta decisiva al campionato. ma l’impegno profuso dai ragazzi in biancoblù e la bella giornata trascorsa, mitigano ogni rammarico.

Ma partiamo dall’inizio; l’accogliente stadio di Prepezzano, circondato dalle amene colline picentine e la bella giornata di sole, sono l’ambiente ideale per disputare una bella partita di calcio.

L’inizio di gara è decisamente di marca locale, gli ospiti soffrono l’assenza di titolari importanti quali Masullo, Senatore e Perfetto e subiscono le iniziative degli attaccanti giffonesi, in particolare dei due esterni.

Il meritato vantaggio locale si concretizza al decimo, grazie ad una punizione dal limite deviata in barriera, su cui nulla può fare il bravo Gianmarco Senatore.

La reazione metelliana non sembra avere il giusto piglio ed è la Prepezzanese a tenere ancora il pallino del gioco, ma inaspettato arriva il pareggio ospite grazie ad un bel lancio in profondità di Coiro, sfruttato con la consueta maestria da Amedeo Trezza; da manuale del calcio il suo controllo e la conclusione a rete.

Il pareggio spegne l’ardore iniziale degli ospiti, il Cava United ritrova determinazione e bel gioco e deve recriminare per una mancata concessione di un evidente calcio di rigore ai danni di Ferrara.

Nel finale di primo tempo è ancora la compagine cavese a sfiorare il vantaggio con una bella iniziativa di Lamberti e con un Amedeo Trezza sempre abile a creare apprensioni alla difesa locale.

La ripresa conferma i progressi dei metelliani ora padroni del gioco e al ventesimo si concretizza la rimonta, grazie ad una prodezza balistica dell’ottimo Stella su punizione da fuori area.

La Prepezzanese subisce il colpo, sembra alle corde ma “more solito” i ragazzi di mister Longino mancano il colpo del KO definitivo.

locali non riescono a imbastire manovre degne di nota e creare pericoli alla difesa cavese ,ma si sa nel calcio può succedere di tutto e a dieci minuti dalla fine la Prepezzanese trova il pareggio sfruttando un errore di disimpegno banale quanto fatale del subentrato Saggese.

Il pareggio gela il pubblico ospite e sembra smorzare ogni entusiasmo, ma il Cava United reagisce creando due ottime occasioni da rete con Lamberti e Mosca (ottimo il suo apporto), terminate fuori di un soffio a portiere battuto.

Il triplice fischio di un incerto direttore di gara sancisce l’ennesima occasione sprecata dai metelliani per portarsi in una posizione di classifica più consona al proprio valore e all’ottimo lavoro svolto dal suo staff tecnico.

La cronaca della partita e della giornata non si ferma qui oggi, erano previsti tempi supplementari in un “terreno di gioco” meno scomodo e meno faticoso, dove non ci sono avversari che ti contrastano, arbitri che non ti fischiano un rigore, ecc., ovvero un rustico e genuino locale che ha accolto il Cava United e relativi sostenitori per un pranzo all’insegna dell’allegria e del buon cibo.

I migliori in campo all’unanimità in questo scorcio di gara sono stati senza ombra di dubbio Apicella e Vitale, che hanno coinvolto tutti i presenti con performances danzanti e canore di ottima fattura e livello artistico culminato in un trenino degno delle più note sale da ballo nazionali.

Il finale tra fuochi d’artificio e gote rossicce per le abbondanti libagioni, hanno sancito la felicità per la genuina domenica trascorsa, condita da tre semplici ma fondamentali ingredienti: sport, amicizia e buon cibo.

BUON NATALE A TUTTI!!!!!!!!

Letto 406 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.